Dobračina 27 - Beograd
Obavešteni smo da postoje pokušaji lažnog predstavljanja…
…imenom SVETOG VID-a u različitim krajevima balkana…
…i ovim putem želimo da ukažemo na ovu zloupotrebu našeg imena.
Upozoravamo posetioce sajta da je adresa Specijalne bolnice SVETI VID
…isključivo Dobračina 27 u Beogradu i jedina lokacija na kojoj naši lekari rade…
…sve ostale informacije o gostovanjima naših lekara van Beograda su NETAČNE.
Youtube Youtube Twitter Google +

CHERATOCONO

Cheratocono e il cross-linking del collagene corneale /CCL/ obiettivo della procedura
L’ottenimento della stabilizzazione biomeccanica della cornea e la fermata della progressione di malattia. È una procedura terapeutica per gli stati oculari con un assottigliamento progressivo e un ammorbidimento della cornea /ectasia/ con l’obiettivo di rafforzare la stabilità meccanica e biochimica della cornea stimolando la formazione di legami chimici aggiuntivi all’interno dello stroma corneale tramite una fotopolimerrizzazione strettamente localizzata e con una massima protezione del tessuto circostante. Il nome ECTASIA CORNEALE si riferisce al gruppo di disturbi corneali che sono caratterizzati da una debolezza della struttura e un assottigliamento corneale che portano alla protrusione, il cosiddetto cono, e all’astigmatismo irregolare. I cambiamenti sono progressivi e vanno dalla riduzione dell’acuità visiva e l’intolleranza alle lenti a contatto fino a un’intolleranza completa alle lenti e l’impossibilità del paziente di adattarcisi e di portarli, come anche l’impossibilità che la lente “rimanga nell’occhio“.
Nella fase finale dell’assottigliamento corneale esiste il pericolo di perforazione corneale e il trapianto corneale diventa inevitabile. Le ectasie congenite più frequenti sono il cheratocono e la degenerazione marginale pellucida, e quelle acquisite sono le ectasie post-LASIK, le ectasie post-infiammatorie, cheratopatia bollosa e altri stati dell’ammorbidimento della cornea. Quello che è comune per tutte le ectasie è una ridotta forza biomeccanica a causa dell’indebolimento delle connessioni interfibrillari. Un nuovo approccio al trattamento di questi stati, il CROSS-LINKING DEL COLLAGENE CORNEALE /CCL/ è concentrato su un meccanismo patogenico ben noto affinché, con il rafforzamento delle strutture della cornea e con la sua “stabilizzazione“, si impedisca la necessità di trapianto corneale. La procedura consiste nell’iluminizzazione omogenea del tessuto corneale /UVA 370nm/ impregnato della soluzione di riboflavina /vitamina B2/ della durata di 30 minuti, con cui si avviano i meccanismi chimici del rafforzamento di nuovi legami covalenti tra le fibrille di collagene /aumento della forza biomeccanica/.
La procedura è indolore e sicura. L’effetto è localizzato sulla parte anteriore della cornea. Due obiettivi del trattamento dell’ectasia corneale sono seguenti:
1. recupero dell’acuità visiva che si ottiene dopo per mezzo delle lenti a contatto GP;
2. restauro dell’integrità strutturale della cornea con il cross-linking del collagene corneale /CCL/.
È notato il seguente:
1. fermata della progressione dell’ectasia,
2. riduzione della regressione,
3. miglioramento della tolleranza alle lenti a contatto,
4. riduzione dell’astigmatismo,
5. miglioramento dell’acuità visiva non corretta,
6. diminuzione della probabilità rispetto al trapianto corneale.

INDICAZIONI:

Ectasie corneali, congenite ed acquisite – cheratocono, degenerazione marginale pellucida, cheratectasia iatrogene /post-LASIK, cheratopatia pseudofachica dopo un intervento di cataratta insoddisfacente / con la prognosi del trapianto della cornea. La procedura si consiglia nelle fasi iniziali quando il valore pachimetrico è superiore ai 400 micron di spessore corneale. L’applicazione clinica di tale procedura è cominciata nel 1998 /Dr. Theo Seiler, dr. med./. Nel corso di procedura non c’è l’influenza sulla pressione intraoculare. Dopo il CCL si aspetta al minimo 2 mesi prima di portare le lenti a contatto GP perché dopo segue la riepitelizzazione e la guarigione della cornea.

Video prilozi

VIDEO PRILOZI
  • Cartà di identità dell'ospedale specializzato Sveti Vid

    Cartà di identità
    dell'Sveti Vid

    L’ospedale è situato nel centro di Belgrado, in Via Dobracina n.27, vicino alla Piazza della Repubblica.
    +381 (11) 328 37 37
    +381 (11) 328 33 87

    Sull’ospedale...+

  • Milano 2013.

    Il primo premio nel mondo per l'intervento di cataratta binoculare

    Premi...+

  • IL PRIMO PREMIO NEL MONDO
    ALL’OSPEDALE SVETI VID

    for the quality of surgery and contribution to the development of modern ophthalmology EYE ADVANCE

    Premi...+

  • Storie dei pazienti

    Storie dei pazienti

    Sono solo alcune delle numerose storie, documenti su una grande svolta nella vita che è stata portata a queste persone dall’Ospedale specializzato SVETI VID.

    Video...+

  • Oftalmologia Pediatrica

    Oftalmologia Pediatrica

    Professore di oftalmologia e direttore della clinica oftalmologica pediatrica dell’Univeristà Masarykova, Brno, Repubblica Ceca.

    Oftalmologia Pediatrica...+